MSP Day – Yoseikan Meeting 2018

Nei giorni 18, 19 e 20 maggio 2018 si è svolto l’ormai consueto stage di Rimini con il Maestro Hiroo Mochizuki, fondatore dello Yoseikan Budo. Come sempre la partecipazione è stata numerosa, raggiungendo oltre 260 iscritti, più un buon numero di familiari che hanno partecipato con piacere alle attività sportive proposte dai nostri insegnanti, appositamente predisposte per gli ospiti non praticanti. Il Soke Hiroo Mochizuki, si è dimostrato, come sempre, il grande maestro quale è, proponendo interessanti combinazioni tecniche, sempre rivolte a dimostrare che lo Yoseikan Budo non ha limiti, sia nel combattimento a mani nude che con armi. Molto apprezzate le lezioni che il Maestro Mochizuki ha tenuto per tutti i presenti e ancor di più le lezioni specifiche riservate ai DAN. Bellissimi gli studi e gli approfondimenti del Maestro Mochizuki nelle tecniche in KUMIDACHI con i SAI e la NAGINATA, che trovano conferma della versatilità dello Yoseikan come metodo completo, perfettamente adattabile a qualsiasi situazione di combattimento. Nelle lezioni “per tutti” il Maestro Mochizuki ha mostrato bellissime tecniche evolute dell’Aikido Yoseikan, partendo da una semplice presa o schivata, per poi entrare coerentemente nella guardia dell’avversario, portandolo in una spirale di energia che si ripercuote su di lui.

Un plauso va senz’altro espresso anche agli assistenti che hanno coadiuvato nell’insegnamento il Maestro Mochizuki, come Christian Malpaga, Florian Spechtenhauser, Valentina Borgognoni, Omar Sterni, eccellenti tecnici; Rodolfo Amatobene, Paolo Cardone, Oskar Baumgartner, Christoph Hueber, Giancarlo Milesi, Thomas Mair, Paolo Busi, Klaus Schwienbacher, Romano Massimo, Josef Götsch, Barbara Kessler, Davide Bertola, Josef Pfeifhofer, Roberto Alfi, Danilo Faiola, Tomaso Castelbarco, Nicolas Balestriero, Andreas Stedile e Eugenio Brumat, che si sono avvicendati nelle lezioni per i KYU, approfondendo ATEMI, NAGE, OSAE, AIKIDO, KEN; BO, NUNCHAKU. Siegfried Reif e Brigitte Morandell, esperti di Yoseikan Bajutsu, hanno offerto un piacevole percorso di preparazione al combattimento a cavallo –speciale lo stage dedicato ai bambini e giovani.

Non per ultima, la Commissione Tecnica  Nazionale, composta dai Maestri Fabrizio Tabella (8° DAN), Roman Patuzzi (7° DAN), William Nicolò (6° DAN) si è resa disponibile a lezioni specifiche di preparazione esami e approfondimento tecnico di particolari ambiti, come ad esempio lo IAIDO. Molto interessanti anche le lezioni con gli assistenti WYF I.T.S. (International Teacher School) che hanno spaziato dallo studio del nunchaku, all’approfondimento dei Kata di base e degli Hashakuken superiori, al Tai Sabaki No Kata, e all’interessantissimo Shikko No Kata.

Quest’anno abbiamo avuto il piacere di avere tra di noi, come ospite, ma anche come atleta, anche il prof. Claudio Lotti, responsabile sportivo della Comunità di San Patrignano, con la quale lo Yoseikan Budo italiano ha intrapreso, da gennaio 2018, una collaborazione settimanale. Il prof. Lotti, ha espresso il suo apprezzamento per la nostra arte, auspicando una lunga collaborazione tra la loro Comunità e la nostra disciplina.

Il sabato sera, a conclusione dell’allenamento, tutti i piccoli atleti partecipanti allo stage hanno voluto dimostrare le loro capacità con una simpatica esibizione, coordinata dagli insegnanti Milesi, Castelbarco e Cardone, alla quale ha fatto seguito un ricco buffet offerto a tutti i partecipanti, dall’organizzazione di questo evento.

Lo stage si è concluso nella giornata di domenica, con la consegna dei diplomi di grado, direttamente dalle mani del Maestro Mochizuki, nonché degli attestati di merito a coloro che si sono contraddistinti in quest’ultima stagione sportiva. Quest’anno il riconoscimento è andato all’Associazione di Mantova, per i suoi numerosi successi sportivi,anche negli ultimi Campionati Nazionali, e per essere stata la prima Associazione di Yoseikan Budo in Italia, e a Florian Spechtenhauser, per le sue qualità di atleta agonista e, attualmente, di valido preparatore tecnico della Nazionale Italiana.

Lo stage si è concluso con la consegna dei diplomi di grado, direttamente dalle mani del Maestro Mochizuki, e degli attestati di merito alle persone e alle associazioni Yoseikan che si sono contraddistinte nel corso della recente stagione sportiva. Questo stage si ripete ormai da più di trent’anni, ma grazie all’ambiente piacevole di Rimini, alla simpatia del Maestro Mochizuki, che non disdegna mai un sorriso e una battuta, alla grande disponibilità di tutti gli insegnanti, associata alla loro elevata capacità tecnica, al profondo senso di amicizia che accomuna tutti i partecipanti, ogni anno è come la prima volta.

Fonte: yoseikan.it